pratiche successorie

Qualche dato

90 la percentuale dei casi in cui Coutot-Roehrig
ritrova gli eredi

4500 il numero di casi risolti all’anno,
14.400 euro di media di patrimonio distribuito per erede,
20.000 eredi pagati all'anno.

Coutot-Roehrig S.A. svolge la propria attività con patrimoni di diversa entità. I casi d’insuccesso si hanno quando non esistono eredi entro il sesto grado o quando si rivela impossibile svolgere le ricerche per particolari ragioni (ad esempio archivi distrutti per guerre).

Qualche esempio

L’esperienza in materia di genealogia e la professionalità in materia di diritto successorio, ultracentenaria in Francia e ultradecennale in Italia, hanno permesso in numerosissimi casi di :
  • ritrovare chiamati all’eredità anche quando la successione doveva essere devoluta allo Stato per presunta assenza di eredi;

  • ritrovare ulteriori eredi, oltre a quelli già noti;

  • ritrovare degli eredi di grado più prossimo al defunto, escludendo successori convinti di avere dei diritti sull’eredità.

Spesso accade infatti che, nell’ambito di pratiche successorie, il notaio, l’avvocato o il commercialista abbiano conoscenza dell’esistenza di eredi noti (per esempio cugini di IV grado del de cuius), riferiti soltanto ad una linea (materna o paterna), e agiscano liquidando l’intera eredità solo a questi, dimenticando di fatto l’altra linea o semplicemente una discendenza stabilitasi all’estero.

“Nell’ambito di un’eredità napoletana in cui un unico erede di sesto grado reclamava l’esercizio del proprio diritto successorio in presenza di due diversi testamenti falsi, grazie all’intervento di Coutot-Roehrig, è stata dichiarata la nullità dei due testamenti e i legittimi eredi di quinto grado hanno potuto entrare in possesso di un cospicuo patrimonio ereditario.”
Leggi altre storie
Nel 2014, in Italia Coutot-Roehrig ha distribuito un patrimonio di 3.640.404,40 euro, con una media distribuita per erede di 16.324,68 euro.