la scrittura privata
Il primo contatto con l'erede avviene solitamente tramite conversazione telefonica, a seguito della quale la Coutot-Roehrig invia una lettera raccomandata.
Con questa lettera la Coutot-Roehrig informa l'erede del diritto ereditario sorto in capo a lui e gli propone un accordo. Tale accordo prevede la rivelazione all'erede dell'origine dell'eredità e l'assistenza da parte della Coutot-Roehrig durante tutte le fasi di accettazione e liquidazione della successione.
La sottoscrizione della scrittura privata proposta stabilisce i termini dell'accordo tra le parti (l'erede e la Coutot-Roehrig) ma non costituisce assolutamente una accettazione dell'eredità. A seguito di tale sottoscrizione, infatti, l'erede resta libero di rinunciare all'eredità, senza nessun impegno, in questo caso, da parte sua nei confronti della Coutot-Roehrig.

Perché è necessario sottoscrivere la scrittura privata?

  • per conoscere l'origine dell'eredità e garantire la massima trasparenza nei reciproci rapporti, anche economici

  • per avviare ed espletare tutte le pratiche di gestione e liquidazione del patrimonio ereditario, in adempimento dell'obbligo assunto